meetyourMOOD: Un caffè [nel web] con Carmelo Battaglia, senza tagli nè inganni, nelle Città invisibili di Roma

24 febbraio 2017

Un caffè [nel web] con Carmelo Battaglia,

senza tagli nè inganni, nelle Città invisibili di Roma

LONDON CALLS ROMA, ROMA PICKS THE PHONE UP

A volte non serve il racconto, a volte è meglio un caffè, una chiacchierata sincera e modesta, e poi le conclusioni le trai da te, sempre che ne senta il bisogno... e a volte puoi anche scegliere di restare in bilico [L U S S O]

Nella rubrica aquattromani accade questo, senza tagli nè inganni.

Carmelo Battaglia nella sua caffetteria preferita di Roma, The British Corner, ed è subito empatia!
Qualche tempo fa avevo lanciato l'appello per dei caffè virtuali, mi piaceva l'idea di condividere chiacchiere e caffè via web su queste pagine di blog...
Così, passeggiando nel web, ho incontrato Carmelo [Battaglia], postai un suo video Viaggio nelle città invisibili di Roma sulla pagina Facebook e niente prima di allora, sulla mia pagina, ha mai riscosso tutti quei like [e la vita si sa, è fatta di like]
Ecco il suo video 
Ecco la nostra chiacchierata.
Ciao Carmelo! come stai? Sono rimasta folgorata dalle tue fotografie stamattina e mi piacerebbe invitarti sul mio blog per un caffè virtuale e qualche chiacchiera, ci stai?

Ciao e grazie! Sono felice ti sia piaciuto il mio lavoro, fammi sapere quando possiamo prenderci questo caffè virtuale!!! [WOW, chi s'immaginava fosse così facile, talvolta basta chiedere ;) ]
[così, qualche giorno dopo, ore 11.30 italiane...]
Ciao!
Io ci sono, tu ci sei?
Ciao
ci sono
dimmi tutto!
 
Allora, come te la stai gestendo tutto questo questo successo?
Bella domanda!
Normale, no pensavo che il mio video avrebbe riscosso tutto questo interesse.
Inizialmente era il mio progetto di tesi, ma ha iniziato a fare più rumore durante il periodo di agosto, quando a Roma si discuteva per la partecipazione alle Olimpiadi e l'inagurazione dell Nuvola Fuksas:
inavvertitamente il mio progetto e stato coinvolto in questi eventi. Per me è stata una coincidenza!
Ma parlare di fama è un po' eccessivo ;)
 Devo dire che ho sperato che non prendesse vie politiche, cosa che purtroppo è accaduta...
Quindi: bad timing or good timing? 
Buon tempismo! La situazione ha aiutato il mio progetto ad uscire fuori
Senti di aver positivamente accettato il compromesso con il coinvolgimento politico, o ti sei reso conto solo a posteriori che il tema che hai affrontato sarebbe inevitabilmente stato inserito in uno schieramento?
Da una parte sì, sempre per il fatto che altrimenti non sarebbe stato semplice raggiungere questi risultati di audience, dall'altra no perchè le chiacchiere politiche non portano a nulla e fanno perdere di vista il concetto base del mio progetto 

Ah ecco! Bene allora parliamo di questo che sono curiosa!
L'idea era quella di mettere in buona luce, attraverso la macchina fotografica, ciò che dell'architettura si vede solitamente con solo pregiudizio. Queste strutture hanno una loro bellezza, ma sono coperte dei soliti pregiudizi politici. Il mio progetto ha voluto solo dargli una voce.
 ...non so se mi sono fatto capire
 ... non posso negare che trascorrendo giornate intere dentro queste strutture, mentre effettuavo le riprese, ho avuto pure il modo di riflettere sul loro stato di abbandono, con la speranza che il mio progetto potesse dare un valore aggiunto
Roma Città Eterna: quali nessi e connessioni tra i fori romani e le architetture nel tuo video?
Diciamo che Roma non può vivere di solo passato, passato che peraltro attualmente non viene curato nelle modalità corrette a mio parere, ma, proprio per la presenza di un passato profondo, bisognerebbe guardare ancora più avanti rispetto tutte le grandi metropoli.
... in realtà non voglio che Roma viva solo della sua storia, ma che si confermi una grande città con nuove architetture, iniziando da queste!
Però nel tuo progetto hai guardato al passato, solo un passato più recente: le strutture dismesse,
saresti favorevole ad un loro riutilizzo?
Il mio progetto parla di architetture che possono dare ancora un grande contributo. E' composto da architetture che non sono mai state ultimate, o architetture che a livello architettonico non possono e non devo rappresentare il passato di Roma. Ad esempio lo Stadio Flaminio, che è un progetto di un grande architetto [Pier Luigi Nervi, niente meno!] o il gasometro, potrebbero avere un valore funzionale non solo simbolico del Quartiere Testaccio di Roma
Ma il gazometro non è già stato riqualificato ?
Non proprio, anzi, sta andando in decadenza, se no si fa qualcosa ... il bello rinvenirsi per dare un nova vita
Ma che vordì? ahaha
Scusa ahah
Volevo dire, sviluppare un nuovo progetto di riqualificazione! La ruggine sta compromettendo la strutture...
Quindi, per capirci ... un giorno passeggiando per la Roma delle nuove rovine ti è venuta la tristezza, e dal senso d'impotenza hai detto "ne farò un video, che tutti sappiano cosa sta succedendo, e che si faccia qualcosa!" ?  e da li il tuo progetto...
NO
Diciamo che ho sempre avuto un interesse per la fotografia di architetture e inizialmente il mio progetto era riferito alle architetture moderne di Roma, ma poi durante la ricerca ho sentito il bisogno di dare interesse a quelle abbandonate.
Interessante! Come è avvenuto questo passaggio? Cosa ti ha portato a trasformare il concept? Hai visto qualcosa che ti ha colpito? C'è stato un momento particolamente significativo?
Per sviluppare il concetto di spazio e di tempo, grazie all'utilizzo della tecnica time-lapse, si ha la possibilità di guardare la fotografia di architettura in maniera diversa, e io l'ho fatto guardando le architetture abbandonate
Quindi è stata la fotografia stessa a portarti a fare nuove riflessioni?

Sì, certamente... dando quel valore aggiunto
Bellissimo! E' come se la fotografia per te fosse un'appendice alla conoscenza allora, nuovi occhi con cui osservare... ispirazioni e digressioni...
Hai colto il senso perfettamente!
Adesso voglio continuare questa strada per nuovi progetti
eheh mi sembra la strada giusta! Prima mi hai detto "non so se mi sono fatto capire"... e mi sono chiesta, quanto ti aiuta la macchina fotografica nell'esprimere quello che senti, più della parola?
Sì, effettivamente mi trovo più a mio agio, è il mezzo migliore per esprimermi e per crescere artisticamente per me, mi aiuta vedere e capire il mondo con altri occhi, arricchendo la mia conoscenza in generale
...spero di non essere scontato
Ahah certo che non lo sei! La fotografia ti migliora, la fotografia in qualche modo ti completa! Ti piace leggere anche?
La mia formazione è artistica, ho fatto il Liceo artistico e poi ho preferito Disegno industriale all'Accademia di Belle Arti. Ma ammetto che non ho letto molti libri in passato! ;)

ahahah ok ho capito: meno parole tante immagini! Ci sta! Credo che ognuno debba trovare la propria strada nella vita e tu l'hai trovata, la prossima volta che ci sentiamo facciamo un video 😉
Non sono forte in grammatica!
ahahha meraviglioso
Poi per il resto e la punteggiatura te la vedi tu! [...]
Scommetto che se dessimo una macchina fotografica delle tue alla Ferrante la situazione sarebbe ribaltata! ;) Curiosità, qual è la caffetteria che mi consigli, se passo da Roma?
In genere vado in un locale al pigmento che si chiama The British Corner, se ti va un tè!
Tea room e wine bar in perfetto stile inglese.
Il locale è stato ristrutturato dalla mia compagna [Simonetta Milizia], è molto accogliente e riprende lo stille vittoriano, a cui tu certamente sarai abituata, ma qui serve per portarci in viaggio in pochi passi.
E' di due cari amici.
Ok grazie, allora se passo da Roma ci vediamo lì!
E' stato un piacere, grazie per la chiacchierata.

Certamente, pure per me
😊 a presto!

[qualche tempo dopo, oggi, rileggendo mi è sorto un dubbio, 

il titolo l'hai scelto tu?] 

La motivazione nasce inizialmente da un primo lavoro di reportage fatto nei luoghi, e preso in prestito dal libro di Calvino
Quando l'hai letto?
Anni fa avevo fatto un esame di comunicazione visiva con una mia collega di università e il romanzo di Calvino ci prese così tanto che avevamo deciso di prenderne alcune parti e illustrarle attraverso alcune fotografie di scorci di Roma, cercando di trasformare in immagini le metafore che ha fatto Calvino.
Da ciò nacque li mio primo reportage, questo!
Ah ecco, sentivo di essermi persa un pezzo! 😉 In realtà era a prima domanda che ti volevo fare ma poi mi sembrava troppo ovvia, e invece no! Anzi...

Nessun commento:

Posta un commento

Se lasciate commenti vi risponderò, con calma ma vi risponderò, promesso!

▼▽▼▽▼

Tessy

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...