meetyourMOOD: Messaggio confidenziale in stato confusionale

14 gennaio 2017

Messaggio confidenziale in stato confusionale




[mentre mi godo solitaria la libertà]

Il 2017 è iniziato, oggi. In uno stato emozionale confuso, ribelle e un po' tetro. 
Un anno termina, il seguente prende posto, e a parte tutta la foga delle feste, la differenza pare poca, agenda a parte. E ognuno imperterrito riprende, a impersonare la propria -parte. 

Proprio ieri guardavo Minimalism: A Documentary About the Important Things e, più lo guardavo, con tutte le sue ripetizioni e frasi fatte, più mi prendeva lo sconforto, la domanda è: ma se tutti diventassimo minimalisti, dall'oggi al domani, non richiedendo più nulla, vivendo di poco, vivendo di vero, che ne sarebbe di noi? Quante persone perderebbero il lavoro perchè parte di quella catena sostenibile solo dal mercato del consumo senza possibilità di integrarsi in un sistema fatto di necessità basiche, di criteri di esistenza basati sulla felicità, sulla semplicità.

Pensavo a quanto ultimamente ci piacciono le case alla nordica, belle nella loro semplicità, e quanto nel frattempo non vediamo l'ora di arricchirci, di possedere, di guadagnare di più per possedere di più, e meglio.

Sono confusa e penso che forse dopo essermi persa nel bianco, questo mese mi potrei ritrovare nel nero, denso. O almeno spero.

Devi essere felice 

 Bisogna essere felici 

 Bisogna che tu sia felice 

Felicità 

Sorriso 

Sempre sorridere 

Sono felice 

Ho trovato la felicità 

O felice o nessuno 

Felicità e stupidità 

Ridere

Felicità è stupidità 

 La stupidità piace 

Il sorriso piace 

Sorridi di più 

 Sorridi sempre 

 Come sei bello quando sorridi 

Solo sorrisi 

Sole è sorrisi 

Sorrisi al sole 

Per il resto, noia 

Felicità è popolarità 

 Felicità è polare 

Poli di felicità 

Gennaio è N E R O 

Nero come la pece, nero come la Pace





I was talking with a friend a couple of days ago... 

I suddenly decided to move house, I didn't have any proper reason to do it this time, I'm not sure about all the other times, but this in particular... well I just felt like it was what I wanted to do, now, and as most of times, I just did... Anyways... We were talking about the energies, about karma, about how we feel at the beginning of the year, about all the pressure on the shoulders after a long year, another intense one. I figure out that the only reason I had, and I won't call it escaping, was leaving all behind. And my nest, and all my boxes coming with me and all the rest abandoned, again, are the path for a new start. I need more energy, new fresh one. This is what house means to me. A place to restore and put things into places, to assemble, to reflect my identity, organizing my soul, taking the rythm of the moment, a place with no roots, a temporary roof, possibly surrounded by nice people to share the travel with and than at some point move on. 

Again. 

Am I wrong? 

Am I smiling enough ? 

Am I smiling too much? 

I am wondering 

I am wandering 

I am lost

2017 starts today, I wear black.  




[on my own way]

1 commento:

  1. Grande fan del tuo blog e tutti i tuoi suggerimenti! Mi piacerebbe dare il mio ... Ho sempre acquistare da questo negozio in Brasile, hanno prodotti artigianali realizzati da artigiani in piccole città in tutto il paese, tutti messi insieme in un negozio. Hanno anche un negozio di mattoni e malta in una spiaggia città chiamata Trancoso, questo è il loro sito web: www.divinostrancoso.com.br. Spero che tutti piaccia tanto quanto me! =)

    RispondiElimina

Posta un commento

Se lasciate commenti vi risponderò, con calma ma vi risponderò, promesso!

Drop me a message! I promise I will get back to you asap.

▼ ▽ ▼ ▽ ▼

Tessy

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...