meetyourMOOD: meet 9090: la caffettiera italiana

31 agosto 2016

meet 9090: la caffettiera italiana

Questo mese era Iced Coffee, caffè freddo, shakerato, che io adoro. 
Ricordo che in una calda estate a Torino io e le mie coinquiline avevamo preso l'abitudine di farcelo durante i pomeriggi di studio.
Usavamo le arbanelle quattro stagioni, perché in casa non avevamo uno shaker, e chiacchieravamo per un po' prima di rimetterci a studiare.
Chiusa parentesi Iced Coffee. Chiusa parentesi malinconia da fine anni universitari.

Dopo un mese a vedere immagini di caffè, la mia rubrica MEETheICON non poteva che essere dedicata al caffè, e se penso a una caffettiera io penso immediatamente alla 9090, presente in casa dei miei genitori da esattamente 30 anni.
Per me la forma è la conseguenza di una vita interiore che deve avere l'oggetto.
- Richard Sapper -

La caffettiera 9090 è il primo oggetto Alessi per la cucina dopo gli anni '30 e il primo oggetto Alessi entrato nella Permanent Design Collection MoMA di New York. 
Richard Sapper la progettò nel 1979 con alcune caratteristiche inconfondibili:
▽ la maniglia in acciaio, perché le maniglie in plastica finiscono tutte per bruciarsi e allora butti via anche la macchina del caffè.
▽ l'apertura a scatto, per poterla aprire e lavare con una mano sola
▽ la base allargata, per sfruttare meglio il fuoco e per proteggere il manico dal fuoco

Insomma, le caratteristiche ce le racconta direttamente Richard Sapper [Monaco, 1932 - Milano, 2015], tedesco di nascita e italiano d'adozione.
Infatti a 26 anni Sapper si trasferì a Milano e iniziò a collaborare con le più importanti aziende italiane, progettando ogni tipologia di oggetto, dal computer alle navi, dagli utensili da cucina agli orologi e ricevendo 11 compassi d'oro, di cui l'ultimo, nel 2014, alla carriera.

Ma torniamo a 9090, la caffettiera espresso. Spesso noi blogger/progettiste ci interroghiamo sull'importanza del design originale, su quanto sia giusto investire denaro in oggetti "di design" spesso con un prezzo più alto della media.
Non ho un parere univoco sulla questione: valuto volta per volta.
Di 9090 posso dire che in casa mia si bevono almeno 2 caffè al giorno e che le due 9090 sono lì, da 30 anni, a fare un servizio 24/7.

Insomma, se qualcuno vuole farmi un regalo per la casa nuova [ebbene sì, tra poco cambio casa], questa potrebbe essere una buona idea.

Buon inizio settembre,

Carlotta

Un aneddoto. Trent'anni fa, quando i miei genitori sono andati in viaggio di nozze, il loro appartamento era in una casa ancora in costruzione e i miei zii si sono trasferiti nella loro casa per tenere tutto sotto controllo.
Per quelle due settimane i miei zii sono andati a bere il caffè al bar, perché provavano ad aprire le caffettiere nel modo tradizionale e ovviamente non ci riuscivano.
SalvaSalva

Nessun commento:

Posta un commento

Se lasciate commenti vi risponderò, con calma ma vi risponderò, promesso!

▼▽▼▽▼

Tessy

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...