meetyourMOOD: Passeggiando per Londra #1 Serpentine Pavilion e Summer Houses dal 2000 al 2015

03 giugno 2016

Passeggiando per Londra #1

Serpentine Pavilion e Summer Houses dal 2000 al 2015


 Hello Hello MOODers!

Come sempre a Londra, con l'arrivo della primavera comincia a essere sulla bocca di tutti la celeberrima Summer House della Serpentine Gallery, chi di voi sa di cosa sto parlando?

Se siete stati a Londra, soprattutto in primavera o estate, avrete sicuramente dedicato una giornata a passeggiare nei prati di Hyde Park, vero? Beh, si trova proprio nel cuore della città e i londinesi adorano trascorreci le giornate, dimenticando le corse in taxi, da un appuntamento a un altro, facendo una corsa rinvigorente con la musica nelle orecchie o un pic nic con gli amici, una romantica passeggiata, anche a cavallo volendo!

Bisogna dire che Londra e parchi sarebbero argomento da trattare con cura, perchè certamente fanno parte della vita citatdina almeno quanto le carte di credito, ma questo è argomento che forse affronteremo in futuro.

Oggi voglio raccontarvi di uno dei miei posti preferiti, circondato dal verde dei Kensington Gardens.

Le Serpentine Galleries sono due Gallerie d'arte contemporanea, architettura, educazione e cultura proprio vicine all'omonimo lago e raggiungibili solo a passeggio.
La prima, aperta nel 1970 è la Serpentine Gallery, progettata nel 1933–34 da J. Grey West per essere un padiglione del tè con vista sul parco.
La seconda è la Serpentine Sackler Gallery, a cinque minuti a piedi da la Serpentine gallery attraversando il ponte Serpentine, è stata ampliata nel 2013 seguendo un progetto di Zaha Hadid Architects su una struttura preesistente di un ex deposito d'armi del 1805 e comprende 900 metri quadrati di spazio espositivo, ristorante, negozio e spazio sociale.

Ogni anno, dal 2000 in avanti, la Serpentine Gallery ha commissionato un padiglione estivo temporaneo a un Architetto o Studio internazione con il requisito di non aver ancora completato un edificio in Inghilterra al momento dell'invito della Galleria. Ogni padiglione dev'essere completato entro sei mesi sul prato antistante la Galleria e visitabile durante i tre mesi d'estate.

Ecco le Summer Houses dal 2000 al 2015:

Zaha Hadid Architects  2000

Daniel Libeskind con Cecil Balmond 2001 

Toyo Ito con Cecil Balmond 2000
 
Oscar Niemeyer 2003

Alvaro Siza e Eduardo Souto de Moura con Cecil Belmond 2005

Rem Koolhaas con Cecil Balmond

Olafur Eliasson con Cecil Balmond e Kjetil Thorse 2007

Frank Gehry 2008

SANAA / Kazuyo Sejima e Ryue Nishizawa 

Jean Nouvel 2010 

Peter Zumthor with Piet Oudolf 2011

Ai Weiwei and Herzog & de Meuron 2012

Sou Fujimoto 2013

Smiljan Radi 2014

Selgas Cano 2015
 
Qual è la vostra preferita? Le mie sono decisamente SANAA 2009 (Kazuyo Sejima e Ryue Nishizawa) e Jean Nouvel 2010, mentre quella dell'anno scorso, anche dal vivo, non mi ha fatto impazzire, avevate dei dubbi? Tu Carlotta, cosa rispondi?

Nella prossima puntata vi racconterò il progetto di quest'anno by Bjarke Ingels, che sarà inaugurato il 10 di Giugno, per cui se siete da queste parti non mancate, ci vediamo là! :)

Baci e abbracci,
Tessy


Nessun commento:

Posta un commento

Se lasciate commenti vi risponderò, con calma ma vi risponderò, promesso!

Drop me a message! I promise I will get back to you asap.

▼ ▽ ▼ ▽ ▼

Tessy

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...