Essere blogger significa essere sul pezzo? <br> <br> Colori del 2016 secondo Pantone, qualche giorno in ritardo! | meetyourMOOD

11 January 2016

Essere blogger significa essere sul pezzo?

Colori del 2016 secondo Pantone, qualche giorno in ritardo!




Ok lo dico e inizio il primo post dell'Anno, 11 giorni dopo, così, sono un po' scettica!

Perchè, chi l'ha detto che essere blogger significa essere sul pezzo? 

Il mio 2016 è cominciato pedalando, con la musica nella testa e qualche grado alcolico di troppo nel corpo, verso il centro di Londra, direzione lavoro, chi mi conosce non si stupisce, lavorare mi piace! Così, lungo la strada, in mezzo alla strada, canticchiando, ho trovato un cellulare che dopo qualche giorno ho potuto restituire a Ray, un interessante un po' timido signore di mezza età che appena incontrati mi ha abbracciata senza tante parole, occhi lucidi e una lettera, voltandomi le spalle senza troppi commenti.

Oggi è il giorno 11 e ieri mattina, mentre allestivo i display di un negozio, un' Audi A3 con conducente di dubbia sobrietà, si è schiantata a tutta velocità su un marciapiedi al di là della strada, con messa in fuga di tutti i passanti e disintegrando una sfortunata bicicletta parcheggiata... circa due metri prima della mia! Così dopo qualche ora, quietate le acque, mi sono avvicinata al luogo del misfatto e la povera suddetta bici mi ha chiesto gentilmente di lasciare una nota al proprietario, con targa della macchina e numero di telefono, ovviamente il don Quixote che è in me ha acconsentito! Da oggi ho un amico in più, sia chiama Tom e sono ufficialmente un witness in terra anglofona!

Ma allora penso, forse il mondo sarebbe un mondo migliore se fossimo tutti dei veri e sani egoisti come me? Ahah questo è l'anno in cui me la tiro, preparatevi! Non ho fatto proprio null'altro che ciò che vorrei fosse fatto a me, ma sono state entrambe le reazioni a farmi pensare che forse non tutti ci comportiamo così, o non sempre...? Su questo potrei aprire capitoli, libri e biblioteche probabilmente, ma per il momento mi gusto la magia di un Anno iniziato con quella dolce serenità, stranezze e imprevedibilità...  prevedendo un Anno alla leggera magari, ma denso di contenuti.

E allora è tempo di tornare allo scetticismo iniziale in chiave cromatica, voi che ne pensate della combo Colore dell'Anno PANTONE in Rosa e Azzurro?dopo Marsala 2015



Io onestamente mi sento un po' confusa, certamente inaspettati, azzurro e rosa in coppia, versione #RoseQuartz e #Serenity, devo ammettere che, a prima vista, l'unico pensiero è stato, B A N A L I I I ! 

Discutibili nella scelta tonale facilmente riconducibile alla ri-nascita, uuuh, baby blu e rosa confetto non sono esattamente ciò che mi aspetto da un leader del colore come Pantone! Così li ho lasciati a maturare nella mia mente e nella cartella Pinterest, in attesa di avere qualche ispirazione in più, e nel frattempo è arrivato wonderland MOOD, in cui il rosa e l'azzurro sono diventati cipria e ceruleo, che uniti all'oro e charcoal a contrasto hanno creato un'interessante palette e allora mi sono detta, forse quelli di Pantone sanno davvero il fatto loro? Designer e stilisti riusciranno ancora a stupirci nei trend delle prossime stagioni utilizzando queste due nuances?

Ok dai... voglio dare a questo binomio qualche possibilità, magari lavorandoci un po' su troverò la chiave dell'apprezzamento e qualche spunto di riflessione... mmm... per esempio, nonostante le tonalità siano entrambe pastellose morbide e gentili, in realtà se proviamo a coglierne l'essenza nell'etimologia, Rose Quartz è quarzo, per cui pietra dura, Terra, materia.. Mentre, al contrario, Serenity è evanescente, come la serenità, etereo, appartenente alla dimensione dei sogni, dell'intangibile, dell'imprevedibile ... beh in effetti come ogni duo ovviamente devono riuscire a compensarsi! Dai, se devo proprio dirla tutta, sono felice che i colori del 2016 siano due, che poi chi, se non un blog a due voci due menti e #aquattromani, potrebbe non essere di parte?


via

via

via

via

via

via

via

via

via

via

via

via

via

via

via


Saluti gentili, mentre la natura affronta l'inverno,
confusa anch'essa

Tessy



1 comment:

House Sweet Home said...

La pensavo come te ma in effetti bisogna dargli una possibilità anche se non è facile in architettura anche se di interni :)