meetyourMOOD: TRIBAL GLAM è un MOOD che ci porta in viaggio direttamente da un angolo lettura

09 luglio 2015

TRIBAL GLAM è un MOOD

che ci porta in viaggio direttamente da un angolo lettura

Buongiorno MOODers!

Questa settimana in tribal glam MOOD mi sta davvero intrigando. Che sia il caldo, che sia la voglia di relax e momenti passati lontano dal pc, ho una voglia matta di programmare un lungo viaggio, un viaggio all'avventura, alla scoperta di luoghi nascosti e anche un po' alla scoperta di parti nascoste di me.
Quindi, mentre aspetto questo viaggio, mi accontento di viaggi onirici in ipotetiche case affascinanti e piene di storie da raccontare. E queste case le posso vedere e toccare: sono qui di fronte a me e sono ricche di oggetti di design.
Forza, si parte per questo viaggio tribale. Venite con me?
Gli oggetti nella MOODboard sono:

1. Carta da parati Tribal by Ruth Lloyd via Cargocollective
2. FDC1 by Flavio de Carvalho
3. Lampadari Octo 4240 by Secto Design
4. Poggiapiedi Bògòlanfini via Design Sponge
5. Maschere in legno intagliato

Siamo in una casa molto grande. A terra un parquet scuro, pareti color sabbia: siamo in un angolo del living, in una zona lettura. Abbiamo detto pareti color sabbia, ma in un punto c'è una carta da parati meravigliosa, grafica e tribale: è prodotta con la tecnica di taglio del lino e racconta di un viaggio in Africa, in estate, in tangerine. Accanto a lei una serie di maschere in legno, intagliate dal legno fresco di un albero appena abbattuto, adornano la parete e proteggono il lettore. Appoggiata a terra la sedia FDC1, disegnata negli anni '50 da Flavio de Carvalho, architetto e artista brasiliano. Questa sedia grafica, tribale, è riconosciuta oggi come una delle più importanti eredità dell'artista, che Le Corbusier ha definito "romantica rivoluzionaria". 
Davanti a lei un poggiapiedi in legno e Bògòlanfini, una stoffa in cotone fatta a mano in Mali e tradizionalmente tinta con il fango. 
Infine, a far luce sull'angolo lettura, tre lampadari in legno Octo 4240, in tre finiture diverse.
Bene, ora mi siedo qui, sulla FDC1, accendo la luce, e leggo Questa notte parlami dell'Africa, di Alessandra Soresina, pensando al mio viaggio, che prima o poi arriverà.

Buon weekend carissimi, 
e buone letture,

Carlotta




1 commento:

  1. Un bel viaggio onirico! Per pochi minuti hai portato in Africa anche me! Le immagini strepitose facilitano l immaginazione, la carta da parati, la FDC1 e le maschere! Wow ragazzi, questo si che è mood!
    I miei complimenti!
    Riccardo _darchstudio!

    RispondiElimina

Posta un commento

Se lasciate commenti vi risponderò, con calma ma vi risponderò, promesso!

▼▽▼▽▼

Tessy

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...