meetyourMOOD: #ISALONIMOOD: riflessioni e analogie sulla design week 2014 il MOOD è MARMOREO

23 aprile 2014

#ISALONIMOOD: riflessioni e analogie sulla design week 2014

il MOOD è MARMOREO


Sono già trascorse due settimane dalla 52a edizione del Salone Internazionale del Mobile di Milano...giornate intense fatte di lunghissime e frenetiche passeggiate per vedere, fotografare, assimilare il più possibile così da individuare il tanto ricercato #ISALONIMOOD!
Ci siamo lasciate trasportare e, per chi ci segue, ogni giorno abbiamo cercato di raccontarvi la nostra giornata tramite un confronto d'immagini a quattr'occhi. Una sei giorni immersi nel design e nei trend per il futuro della progettazione, degli interni, degli spazi urbani, degli allestimenti, un potpourri di emozioni, contrasti, scoperte. Una città impazzita nella celebrazione del design innovativo, dove i più grandi nomi lanciano i loro ultimi prodotti, una nuova generazione di designer spera di essere scoperta e le tendenze emergenti si rivelano.

Ma torniamo a noi, dopo molte riflessioni, letture e documentazioni ci sentiamo finalmente pronte per svelare i risultati de #ISALONIMOOD 2014!!! Ready steady?

Uno dei temi comuni ai prodotti provenienti da tutto il mondo è quello della materialità, intesa come punto di partenza e mezzo di espressione, sfruttando nuove potenzialità tecnologiche e combinazioni inaspettate. Il primo MOOD che abbiamo definito proviene infatti dalla passione che abbiamo individuato nei progettisti che all'unanimità hanno espresso il loro affetto per i materiali naturali, soprattutto il MARMO, in una miriade di sfumature.

Ci ha stupite e conquistate il ritorno all'utilizzo del marmo, certamente legato alla nostra tradizione mediterranea, ma rivisitato in chiave sinuosa, morbida e moderna. Un marmo che non è sontuoso e ridondante, ma plastico e leggero.


Il progetto Luce di Carrara si propone come promotore di sviluppo di un pensiero nei confronti del marmo bianco di Carrara come materia nuova, non condizionata dalla monumentalità sacrale del blocco di marmo, ma materia storica in grado di relazionarsi con il design contemporaneo per l'innata bellezza, la facilità d'uso e l'affidabilità tramite la mostra ABITARE OGGI, IL MARMO DISEGNA IL PAESAGGIO DOMESTICO alla triennale di Milano.
Spostandoci nel Cortile dell’Università degli Studi di Milano, in attesa dell'Expo 2015, Interni ha organizzato FEEDING NEW IDEAS FOR THE CITY dove abbiamo incontrato il progetto STONE FOREST, realizzato da Kengo Kuma & Associates dove il marmo di Carrara definisce strutture che comunicano leggerezza e artigianalità. Ognuno degli elementi coinvolti genera un coinvolgimento olfattivo ispirato alla fragranza Bianco di Carrara,  della collezione Tuscan Soul Quintessential di Salvatore Ferragamo.


Clique rappresenta il perfetto match tra due mondi apparentemente lontani ma affini nell'uso attuale degli ambienti interni; Clique mette in relazione la progettazione di mobili e arredi, con gli apparecchi elettronici ed elettrici. Il perfetto binomio diventa un design che confida nella qualità dell'artigianato italiano e nella tecnologia user friendly. Affascinante per aver dato alla pietra naturale nuova vita, fatta di calore, suoni e relazioni tipiche della vita domestica. Il marmo non più soltanto come mero materiale da costruzione, ma oggetto, posto in relazione con le dinamiche quotidiane.


Il trend del marmo conquista ogni arredo e torna in maniera più classica nei tavolini da salotto. Le proposte di Luca Nichetto per Cassina e TS table di Gam Fratesi lo fanno rivivere in una delle maniere più consuete, a lato del divano, in soggiorno o in camera da letto, ma le linee si ammorbidiscono, il marmo diventa accessorio malleabile, sorretto nella sua forma più leggera da esili profili in metallo. 


Il marmo come accessorio consueto lo abbiamo trovato nella nuova edizione proposta da Ex.t, azienda toscana giovane e lungimirante, di rivedere in marmo di Calacatta la loro iconica lampada a sospensione blub 3, in accordo con la migliore tradizione artigiana del loro territorio.
Portato in auge negli elementi ironici progettati da Studio Baag, che fa della sperimentazione sui materiali il suo cavallo di battaglia, il marmo non ha più confini nella casa del 2014. Già incontrato nella loro simpaticissima lampada-trottola, il marmo diventa sempre più moderno e totalmente slegato da rimandi classici nei porta candela Affinity in cui marmo bardiglio e legno di quercia s'incontrano in un sistema modulare da comporre seguendo il proprio istinto.


Patricia Urquiola non finisce mai di sorprendere con la collezione Earthquake 5.9 per Budri, in ricordo del terremoto che ha colpito l'Emilia nel 2012. Una collezione in marmo e onice recuperati dai frammenti e dalle lastre andate distrutte in quei pochi secondi. Un marmo fragile e delicato, ricomposto dalla sua geniale e indiscussa creatività.

Sebastian Herkner per La Chance sceglie di utilizzare il marmo insieme al rame per i suoi Salute Tables, da affiancare a una chaise longue perchè possa servire alla persona che è seduta, un design semplice e sofisticato che mette in contrasto il freddo duro del marmo con il rame caldo e malleabile in un confronto alla pari fatto di bilanciamento di superfici e incastri inediti.


Con Marsotto Edizioni incontriamo la nuova collezione working on marble nella Sala Napoleonica dell'Accademia di Belle Arti di Brera dove lo stupore segue il bianco del marmo di Carrara. 
Il marmo che ci troviamo davanti interagisce con noi e con lo spazio coinvolgendo tutti gli aspetti della vita quotidiana, concentrandosi sul lavoro, le azioni e le relazioni. Marsotto propone oggetti flessibili e preziosi per l'uso quotidiano presentando una collezione di grandi tavoli riunione, tavoli modulari, piani di lavoro veri e scrivanie. Senza dimenticare tavoli da gioco per la ricreazione e la socializzazione.


Normann Copenhagen risponde alla tendenza del marmo con l'intuizione della semplicità, ovviamente d'impronta nordica. Geniale nella sua modernità, 3 Signs by L'eclettico è il risultato dell'obiettivo di eliminare gli eccessi ottenendo un set di tavolini che s'incastrano perfettamente l'uno nell'altro da un unico blocco di marmo. 3 Signs sono tre simboli correlati: il segno, il significato e il significante, che si richiamano e sono allo stesso tempo contesto l’uno con l’altro. 


Nello Spazio Rossana Orlandi ci ritroviamo davanti alla nuova collezione per  ad opera della designer-stilista Nika Zupanc. Collection III è la sintesi tra un'eleganza tenera e femminile e la determinazione maschile, individuata nell'uso dei materiali: marmo, ottone e legno, capaci insieme di aggiungere alle composizioni un senso di lusso e artigianalità.
Con TOG scopriamo il bello della personalizzazione e il coinvolgimento della tecnologia nelle fasi progettuali dei prodotti del nuovo design, Tubo è una scrivania made in Italy col piano in marmo customizzabile in poche semplici mosse.


Per finire ci spostiamo in Ventura-lambrate dove Robot City-Italian Art Factory ha presentato Solid Senses. Qui, abbiamo fortuitamente incontrato nel nostro primo pomeriggio a zonzo, Alessandro Mendini e Cini Boeri, invitati insieme a Paolo Ulian e Stefano Giovannoni a esaltare le potenzialità espressive e funzionali del marmo, partendo da un unico blocco di marmo del peso di 38,750 tonnellate, con un progetto in grado di coniugare design, arte, architettura e persino la musica.



Una macro tendenza quindi quella del marmo in grado di rispondere alle esigenze della vita quotidiana mettendo in relazione antico e moderno e dando vita ad un nuovo filone del design fatto di elementi attenti alle dinamiche quotidiane senza precludere l'utilizzo di materiali pregiati. Una tendenza per il marmo vista come un passaggio fondamentale verso materiali solidi e duraturi, un ritorno al design come ricerca di elementi da vivere e da cui farsi accompagnare ogni giorno, allontanandosi dal design consumistico e poco attento alla qualità. 

Noi di meetyourmood ci siamo appassionate a questo risvolto nel futuro del design, vediamo come andrà! Per il momento aspettate i prossimi #ISALONIMOOD 2014 che abbiamo individuato per voi :)

Nessun commento:

Posta un commento

Se lasciate commenti vi risponderò, con calma ma vi risponderò, promesso!

Drop me a message! I promise I will get back to you asap.

▼ ▽ ▼ ▽ ▼

Tessy

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...