Da MOOD a MODulo, il mobile componibile su misura per te! | meetyourMOOD

12 March 2014

Da MOOD a MODulo, il mobile componibile su misura per te!



Terzo appuntamento con la rubrica aquattromani, una chiacchierata a due teste sul design: confronti, riflessioni e digressioni a suon di tastiera...


C: Buon mercoledì bellezza, come stai? 
T: Benissimo! Domenica siamo andati sulle alture di Genova in Vespa! Uno spettacolo! Tu? 
C: Tutto bene, anche noi giornata immersi nella natura...passeggiata nel bosco e relax in giardino 
T: Forse sta arrivando la primavera...ma oggi non avevamo deciso di parlare di modularità?
C: Già...la nostra amata modularità...è dal primo anno di ingegneria che mi sento ripetere questa parola come base di una buona progettazione. 
T: Yes! Si merita un bell'articolo a quattro mani...
C: Quattromaniismegliochetwo  

T: Modularità... i maestri del '900 hanno apportato una grande novità: su tutti Le Corbusier con i suoi studi e la rappresentazione del Modulor, poi il Movimento Moderno e lo sviluppo delle case minime in cui il concetto della componibilità e della flessibilità diventano l'obiettivo principale della buona progettazione. Da allora nessun progetto ha potuto esimersi e si è arrivati all'ossessione per la modularità...un risparmio in termini di spazio inglobando più funzioni in un solo elemento. 
C: ...un risparmio in termini di spazio, ma non solo...la modularità risponde alle necessità di flessibilità e funzionalità, portando a un risparmio economico, oltre che spaziale. La modularità è spesso la base di un buon design, inteso come forma d'arte che risponde a determinate necessità. 
T: Le necessità della casa moderna, multi-funzionale e flessibile nel tempo. 
C: A questo proposito, seguendo il tuo consiglio, ho appena finito di leggere Da cosa nasce cosa di Bruno Munari. 
T: Ti è piaciuto? 
C: Moltissimo...la sua modalità è molto accessibile e semplice da leggere e, allo stesso tempo, ti lascia trovare la tua chiave di lettura pur indirizzandoti su un modo di vedere le cose estremamente preciso e dettagliato. Ho adorato il suo approccio alle piccole cose. 
T: Una delle mie guide spirituali! Mi piacerebbe riuscire ad apprendere il suo meccanismo di semplificazione, capacità di sintesi e schematizzazione.
C: Le Corbusier, Munari... oggi siamo filosofiche.
T: Sì infatti, torniamo con i piedi per terra...modularità in casa!

C: Ho cercato un po' su google...
T: A me è sembrato interessante quel link che mi avevi passato. Qual era? Come al solito perdo tutto... 
C: Casa Idea Stile? E' un portale che raccoglie mobili classici e moderni realizzati in Italia da piccoli produttori artigianali a Verona, Padova e Vicenza. 

T: Ecco! Sì! Mi piaceva il discorso della personalizzazione dei materiali... 
C: Si, infatti...finiture, colori e composizioni sono personalizzabili online. 
T: Ovviamente dovendo prevedere di inserire degli elementi modulari in ambienti molto diversi è necessario che ci sia questa possibilità e loro la sviluppano molto bene. 
C: Esatto...nonostante la prima impressione, credo che le potenzialità del network siano molto interessanti, soprattutto nell'ambito degli elementi modulari e componibili.
T: Sono d'accordo! Forse però la scelta di inserire solo render fa sì che per un pubblico generico non sia molto ben comprensibile a livello di qualità, non credi? 
C: Sì...è necessaria una ricerca approfondita, che mostri le varie composizioni e le innumerevoli finiture possibili: il render non sempre aiuta, anzi... 
T: Propongo qualche modifica al sito: una materioteca più realistica e qualche scatto fotografico in più gioverebbero sicuramente a una comprensione più immediata. 
C: Possibilità di personalizzazione, prezzi assolutamente competitivi, produzione Made in Italy...direi che il sito è da tenere sott'occhio! 
T: Yes! ricordiamolo ai nostri lettori www.casaideastile.it

Buona settimana