Meet ▼ #509 ▼ MOOD | meetyourMOOD

17 February 2014

Meet ▼ #509 ▼ MOOD

ARCHITECTURAL PROJECT: Allestimento di una mostra sul tema del lavoro
CLIENT: Studio Wiki
PROGRAM: Progettazione e allestimento con recupero dei materiali dismessi dal parco commerciale
AREA: Un modulo commerciale presso il Molo 8.44, Vado Ligure, Savona
BUDGET: 0 €
STATUS: Finished
DESIGN TEAM:
COLLABORATORS: Studio Wiki per la curatela e l'elaborazione grafica
PHOTOGRAPHY: Mattia Vigliarolo


Buongiorno amici di Meet Your MOOD, oggi torniamo a parlare un po' di noi.
A Ottobre abbiamo progettato l'allestimento della nostra prima mostra: #509 - Una storia dal secolo scorso.
Ecco qui il nostro racconto:

Nel 1972 Vado ha vissuto una delle proteste più forti dello scorso secolo nel territorio: gli operai della fabbrica A.P.E. (questo il nome dello stabilimento O.C.V. in quegli anni) si sono organizzati e sono scesi in piazza, con una forte partecipazione dell'intera cittadinanza, e hanno ottenuto il riconoscimento dei loro diritti, con un'occupazione durata molti mesi.

Nel 2012 la fabbrica O.C.V. chiude nel silenzio...

#509 sono i giorni che separano l'apertura di questa mostra - 25 ottobre 2013 - dal giorno in cui gli uomini e le donne che lavoravano in quella fabbrica si videro recapitare la comunicazione della chiusura dello stabilimento.
Una mostra, quindi, che non tenta di raccontare una storia o di fornire chiavi interpretative definite ma, semmai, di prospettare alcune sollecitazioni al ragionamento.
Cos'è cambiato dal 1972 a oggi? Perchè non scendiamo più in piazza anche per cose che ci riguardano da molto vicino? Perchè non sapevamo neanche che una fabbrica nel territorio locale avesse chiuso i battenti lasciando a casa centinaia di persone? Cos'è cambiato nel rapporto uomo-lavoro?
Ci siamo trovate a dover progettare un allestimento a budget quasi 0 (a noi piacciono le sfide!) e, trovandoci all'interno di un parco commerciale, abbiamo provato a utilizzare il materiale dismesso dal Molo 8.44:
manichini e strutture appendiabiti.
UOMO - LAVORO _ manichini - strutture appendiabiti
Abbiamo diviso la mostra in 3 zone, ognuna caratterizzata da un allestimento diverso.
La storia (1925 - 1972) vede l'uomo di fronte al lavoro: è un uomo che vive, che lavora, che vede i suoi diritti lavorativi rispettati da un'azienda in continua crescita.
Nel 1973 questi diritti vengono meno: la fabbrica chiude e l'uomo si trova in una posizione completamente diversa; ma decide di provare a cambiare le cose. Uomini, donne e bambini scendono in piazza, si organizzano, occupano la fabbrica e portano avanti la produzione per più di tre mesi.
Questa protesta organizzata ha successo: nel 1973 la fabbrica riapre con il nome di OCV.
Tutto funziona fino al 2012...
Nel 2012 la fabbrica chiude, di nuovo, ma questa volta non si vede la nascita di una protesta organizzata, ma solo il Silenzio. L'allestimento cambia: non c'è più l'uomo, la luce calda che scaldava i primi due ambienti diventa una luce bianca, fredda. L'osservatore si trova di fronte ad un lungo corridoio bianco, senza informazioni e, in fondo, può scorgere un albero spoglio, con accanto due barattoli di vernice e una pila di cartoncini bianchi. L'osservatore può scegliere come rinverdire l'albero, in base alle sue riflessioni, in base alla sua fiducia nel futuro.

Una mostra partecipata, dunque, ma non solo...abbiamo pensato ad una mostra multimediale. Lavorando con uno studio di comunicazione, ci sembrava interessante inserire metodi di comunicazione non tradizionale: i QR code, per accedere alle informazioni multimediali di approfondimento.

Organizzare una mostra di questo genere prevede una forte volontà di collaborazione: abbiamo imparato ad ascoltare e a capire che solo chi ascolta è capace di collaborare.

Un grazie a StudioWiki per averci coinvolto in questo progetto e all'UnionedeiSenzaLavoro di Savona, che ha onorato la mostra con un'attiva partecipazione.

A presto,

Carlotta e Tessy


No comments: