meetyourMOOD: La commedia è arte. Il Giovedì è grasso.

27 febbraio 2014

La commedia è arte. Il Giovedì è grasso.


Tra una settimana sarà di nuovo Giovedì grasso, alcuni faranno finta di niente mentre altri preparano la maschera da settimane in attesa del grande travestimento, a ognuno il suo MOOD! 

Soprattutto però la fine del Carnevale segna l'avvicinarsi della primavera, la fine della stagione fredda e l'inizio delle giornate soleggiate, in attesa dei pomeriggi in spiaggia...

Ecco cos'è per noi il Carnevale, il cambiamento!

In fondo ogni giorno s'indossano delle maschere (frase trita e ritrita ma verissima!) e Carnevale è forse solo un'occasione per non sentirsi in colpa ;)

Ma torniamo al nostro MOOD non MOOD meglio TIPO della settimana : la maschera, nella commedia dell'arte, personaggi stilizzati che indossano, appunto, maschere, insieme a costumi caratteristici e che si esprimono con gesti codificati e, a proposito di grasso, la scelta di oggi è venuta spontanea..

Origini  Pulcinella ha origini molto antiche e dibattute, certo è che la maschera di Pulcinella come la conosciamo oggi, è stata inventata ufficialmente a Napoli dall'attore Silvio Fiorillo nella seconda metà del Cinquecento, mentre il suo costume moderno fu inventato nell'Ottocento da Antonio Petito.


Carattere  Pulcinella impersona lo spirito genuino, fatto di arguzia di spontaneità e di generosità. Appare sulle scene nelle vesti di un servo furbo e poltrone, sempre affamato e alla ricerca di qualcosa da mettere sotto ai denti. Credulone, litigioso, arguto, un po' goffo nel camminare, Pulcinella é in continuo movimento, sempre pronto a tramare qualche imbroglio o a fare dispetti. Non riesce mai ad imparare a starsene zitto quando dovrebbe e, proprio per questo, é rimasta famosa l'espressione "é un segreto di Pulcinella" per dire di qualcosa che tutti sanno. Ma anche questo fa parte del carattere napoletano di Pulcinella: combattere, con spirito allegro e generoso, contro tutte le avversità e le durezze che si presentano nella vita di tutti i giorni.




Luogo della casa Un mangione chiacchierone come lui si merita certamente la sala da pranzo, dall'aroma rustico e genuino come nella migliore tradizione napoletana, dotata di una grande tavola e molte sedie, quello che conta sono la compagnia e ciò che sta nel piatto!


Colori Tinte neutre del legno e dei materiali abbinati ai colori dei tessuti e degli accessori, i veri protagonisti.

Nessun commento:

Posta un commento

Se lasciate commenti vi risponderò, con calma ma vi risponderò, promesso!

▼▽▼▽▼

Tessy

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...