DIOR MOOD ▼ Haute Couture meets Interior Design ▼ III capitolo A NEW LOOK | meetyourMOOD

21 January 2014

DIOR MOOD ▼ Haute Couture meets Interior Design ▼ III capitolo A NEW LOOK

Buon mattino amici!

Siamo al terzo giorno della settimana Haute Couture parigina, la storia della moda prosegue e il nostro DiorMOOD si delinea e prende forme sempre più definite.

L'8 Ottobre del 1946 Christian Dior apre il suo primo atelier a Parigi e quattro mesi dopo, il 12 febbraio 1947 alle 10.30 viene presentata alla stampa la prima collezione della Maison, nei saloni del numero 30 dell'Avenue Montaigne, invasi dalle creazioni del celebre fioraio Lachaume ….

Novanta silhouette ispirate a due leitmotiv: l'otto e la corolla.
 "il ritorno a un ideale di felicità civilizzata"

Il Tailleur Bar, immortalato nel celebre scatto di Willy Maywald, incarna lo stile di questa collezione; alla fine di una sfilata tutta silhouette inedite, linee e volumi allungati, vitini stretti e bustini sexy, Carmel Snow, caporedattrice dell'Harper's Bazaar, esclama «Mio caro Christian, i suoi abiti hanno un tale New Look!» ed è allora che nasce il mito.

La guerra è finita da due anni e Dior segna la svolta lasciando al passato le restrizioni, la cupezza, il razionamento, la gravità, le uniformi restituendo alle donne la leggerezza e l'arte di piacere. Una collezione-manifesto che fonda uno stile comunicando lo stato d'animo di un uomo insieme gioioso e rigoroso.

Il New Look è rimasto presente fino ad oggi nello spirito di Raf Simons che ne reinterpreta le linee, stagione dopo stagione. Lo abbiamo seguito ieri alla presentazione dell'ultima collezione Dior alla Paris Haute Couture 2014 in cui ha espresso la volontà di creare una linea che facesse "appello a una persona con una diversa energia".

Tutti pronti allora? Analizziamo il MOOD e scopriamo insieme i caratteri di una casa DiorMOOD per la prossima primavera!

DiorMOOD è scolpito, ma sinuoso e leggero,
può giocare liberamente con colori e materiali
perché la sua essenza è nell'equilibrio delle forme







Un MOOD da sfogliare, per chi non cerca
soluzioni definitive ma sceglie le intuizioni






Un MOOD "o bianco o nero" che intravede le possibilità 
nel New Look, dato dall'alternanza tra pieni e vuoti, contrapposizioni
e sovrapposizioni di lager che a seconda dello sguardo celano
o disvelano qualcosa di più lontano










La scala non manca, vi ricordate? guardate qua, è movimento!
insegue e trasporta, si aggiungono finestre, quinte, vetri e specchi





Trovata l'energia?
DiorMOOD non è vestirsi Dior, è rigorosa spontaneità!

Su Vogue trovate tutti gli aggiornamenti della settimana Haute Couture 2014
Photos by vogue.it more here telegraph.co.uk


No comments: