meetyourMOOD: DIOR MOOD ▼ Haute Couture meets Interior Design ▼ IV capitolo FIORI E GIARDINI

23 gennaio 2014

DIOR MOOD ▼ Haute Couture meets Interior Design ▼ IV capitolo FIORI E GIARDINI

Buon giorno amici di MeetYourMOOD!

State seguendo la nostra settimana Haute Couture? mentre a Parigi splendide modelle sfrecciano sulle meravigliose passerelle e tutto il mondo le osserva noi, nel nostro piccolo spazio virtuale, conosciamo Christian Dior, la storia della Maison e i suoi caratteri per trasformarli in suggestioni e linee guida nell'ambito dell'interior design. Idee da cui lasciarsi rapire e conquistare, per una casa progettata su misura per te.

Oggi parliamo di Fiori, partendo da quelli disegnati da Christian Dior nelle linee delle sue "donne-fiore, spalle delicate, busti ampi, vite strette come liane e gonne larghe come corolle", lo stilista aveva il solo scopo di rendere felici le donne. E ci riuscì.
"Non puoi mai sbagliare se prendi la natura come esempio"
- Christian Dior -

La passione per i fiori inizia a Granville, dove Christian Dior possiede una grande villa con giardino, è lì che approfondisce la botanica e immagina elementi decorativi da inserire nel giardino dell'Eden dai tratti normanni progettato dalla madre. I profumi, i colori, la posizione esatta e delicata dei petali e il vento che attraversa i pini secolari acuiscono i sensi e Christian Dior è pronto a captarne le linee estetiche che caratterizzeranno le sue creazioni.

Tutte le collezioni Dior, in fondo, sono nate nel giardino di "Les Rhumbs", fonte d'ispirazione inesauribile.

La stagione non importa ai fiori di Dior, li troviamo nel mughetto cucito negli orli e nelle fodere, racchiuso in un flacone di Diorissima, per caso avevate capito che DiorMOOD è privo di colori? Sbagliato! la palette cromatica è ricca e i rimandi sono inevitabilmente floreali: emergono il giallo giunchiglia, il verde erba tenera, il malva azalea, il rosa peonia, il blu myosotis...




I fiori di Christian Dior non sono un pattern, sono natura e citazione che inondano la passerella, fiori che profumano, che inebriano, una casa fiori DiorMOOD ne riflette l'energia, la delicata fragranza e la pura e definita linea dei petali. I fiori di Dior sono nel giardino, nel grande roseto, immaginato, studiato e accudito, la rosa è un viaggio all'interno di sé. La casa DiorMOOD è un bouquet di fragranze e un ambiente bucolico dominato dai rimandi di una natura vera e prospera, in cui le stoffe dai grandi fiori settecenteschi intaccano la rigidità delle forme, addolcendole Alle forme viste nei primi capitoli del nostro viaggio (qua) aggiungiamo colori saturi e dettagli.



La storia della Maison Dior è ancora oggi pervasa dai fiori e giardini, nelle sue sfilate Raf Simons presenta donne-fiore che si muovono all'interno di giardini preziosi, decorati con milioni di petali e corolle, i fotografi Inez Van Lamsweerde e Vinoodh Matadin trasformano Versailles in un giardino segreto e la mostra Impression Dior a Granville rappresenta la relazione che dal 1947 ha legato la maison al movimento impressionista, la corrente artistica che meglio ha saputo catturare le sfumature e i dettagli della natura.

DiorMOOD non è vestire Dior, è femminilità alla francese
Su Vogue trovate tutti gli aggiornamenti della settimana Haute Couture 2014

Nessun commento:

Posta un commento

Se lasciate commenti vi risponderò, con calma ma vi risponderò, promesso!

Drop me a message! I promise I will get back to you asap.

▼ ▽ ▼ ▽ ▼

Tessy

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...