Meet Your MOOD è greyscale | meetyourMOOD

20 September 2013

Meet Your MOOD è greyscale

Rieccoci con il nostro ormai consueto appuntamento tra MOOD, interni e racconti. Per chi già ci segue sulla nostra pagina facebook sarà stato facile capire come, individuato un MOOD settimanalmente, lo percorriamo e approfondiamo durante il corso della settimana attraverso commenti a immagini interessanti raccolte e selezionate a proposito.

▲ Alcuni voi ci hanno chiesto dove siano i nostri progetti. 
Beh la risposta è: in progress!
Siamo giovani e vogliamo fare le cose bene, prendendoci più tempo, se necessario! Abbiamo contattato il nostro amico Mattia Vigliarolo per le fotografie e dalla prossima settimana, a volte, ci sarà una settimana dedicata a noi che poco a poco creerà il nostro portfolio.

Pensiamo, nel frattempo, che un altro modo per raccontarvi il nostro MOOD possa essere quello di dare la nostra interpretazione degli interni proposti sul web, individuando progetti interessanti e dando loro una lettura che più di qualsiasi altra cosa è personale, permettendovi di scoprire qualcosa in più sul nostro approccio verso questo argomento, così affascinante e ricco di dettagli e sfaccettature. 

Ogni nostro progetto infatti avrà poi la propria identità, il proprio MOOD, sarà il progetto fatto apposta per le persone che ce lo hanno commissionato, sarà parte di un racconto ogni volta diverso.


▲ Questa settimana, dopo i colori e le geometrie, abbiamo scelto di approfondire il greyscale MOOD, identificandolo non solo come colore ma come superficie, come materiale che interagisce con la luce e lo spazio. 
Partendo dal bianco l'ambiente s'illumina, le superfici diventano plastiche e le dimensioni perdono la profondità, le geometrie si amalgamano, si perdono e disperdono in un'atmosfera surreale in cui ogni elemento, anche infinitamente piccolo, spezza l'uniformità. 
L'immagine globale non è ma mai asettica ma ricca di situ-azioni.

Grigio perla è limpidezza, sofisticata eleganza, nitidezza di forme e volumi. Nel total pearl le diverse delicate e tenui tonalità si amalgamano e arricchiscono l'ambiente con semplicità, le superfici sono riflettenti ceramiche, vetri e specchi per accentuare la preziosità o legni naturali, per aumentare il contrasto e identificare un MOOD più ironico e accogliente.

Il MOOD cemento è identificabile con la predominanza dell'effetto delle superfici sugli elementi coinvolti, un grigio che non è uniforme ma volutamente grezzo, un grigio fatto di ombreggiature rigide, di interruzioni, di cambi di posa. Un MOOD difficile da affrontare per le dosi con cui calibrare ogni singolo elemento coinvolto, nulla può essere lasciato al caso.

Grigio antracite è metallo, è superficie che vibra, che esiste in relazione alle luci in cui viene inserito. E' un grigio morbido, vellutato e palpabile, un grigio che delinea i volumi, che caratterizza le linee, che si plasma con determinazione senza imporsi, che si relaziona con gli elementi e crea continuità.

Il total black è un MOOD levigato. Le superfici assorbono, coinvolgono e talvolta intimoriscono. Luci e colori diventano parte integrante del disegno. Rigore e geometria caratterizzano lo spazio, c'è necessità di semplificazione, ogni elemento per non perdersi nelle sue profondità deve guadagnare in personalità.

No comments: